Stampa

DOCENTI WINTER 2022


DANZA CONTEMPORANEA

 

  Alessio MARCHINI

Nato il 30 Luglio 1990 a Roma.

Frequenta il Corso di alta formazione professionale nella Scuola del Balletto di Toscana a Firenze, diretta da Cristina Bozzolini, dove entra a fare parte della Compagnia giovanile della scuola, 'Junior BdT'.

Nel marzo 2013 lavora nella compagnia internazionale Oniin Dance company con sede a Bologna.

Dal gennaio 2014 inizia a lavorare nella compagnia Gauthier Dance Conpany diretta da Eric Gauthier. 

.

.

  Emanuele ROSA

Nasce a Genova nel 1989. Inizia la sua carriera in qualità di danzatore professionista nella compagnia Junior del Balletto di Toscana nel 2009. Dal 2011 danza stabilmente nelle compagnie Imperfect Dancers Company (IT), Landestheater Linz (AT), Staatstheater Darmstadt (DE), Hessisches Staatsballett (DE), Skånes Dansteater (SE), CCN Rillieux-la-Pape / Yuval Pick (FR), danzando coreografie di Cristal Pyte, Richard Siegal, Alexander Ekman, Itzik Galili, Marco Goecke, Ben Wright , Yuval Pick e molti altri. Tornato in Italia nel 2017 lavora come danzatore freelance per: Interno5 e C&C Company / Carlo Massari, mentre inizia nuove collaborazioni all’estero con il Tanztheater Erfurt in Germania, R14/JulienGrosvalet in Francia, Arno Schuitemaker e altri.

Come coreografo crea HOW TO _ just another Boléro (2021) con Maria Focaraccio, selezionato alla Vetrina della giovane danza d’autore eXtra 2021, Meat Me (2019) e As if, I have missed myself (2020), quest'ultimo in coproduzione con Bora Bora - Dans og visuelt teater (Danimarca) con il coreografo Fabio Liberti, Ribelle (2018) e Il Piccolo Principe (2019) e Alice nel paese delle Meraviglie (2022), per Agora Coaching Project (Italia) con Carlo Massari. Artista associato di C&C Company, collabora alla creazione coreografica degli spettacoli Carmen (Teatro Regio di Parma 2022), RIGHT (2021), Incipit (2021) e Il combattimento di Tancredi e Clorinda (2021), diretti da Carlo Massari. Negli anni crea inoltre Hell Sweet Hell (2018) finalista al Premio Equilibrio Roma 2018, I Killed Adam in eight counts (2017), vincitore del secondo premio al Contemporary Choreographic Contest Principi Attivi e ospite a SOLOCOREOGRAFICO dance Showcase and Award 2017. Tra i primi lavori invece, i duetti brevi Sin Ofensa (2016) and Eutanasia di Ruoli (2015) entrambi creati per Läd Naid Sürpries Darmstadt (Germania).

Emanuele affianca all’attività di danzatore e coreografo l’insegnamento di classi e workshop in Italia e all’estero, tra cui CCNR/ Yuval Pick (FR), Agora Coaching Project (IT), Black Box Dance Company (DK), Opus Ballet (IT), Art Facrory International (IT), MOVEMENT - Koinè Danza (IT), per citarne alcuni. Nel 2019 è stato invitato come giudice internazionale alla 32a edizione del International Festival of Modern Choreography a Vitebsk, Bielorussia.

 

DANZA CLASSICA

 

  Stefano BENEDINI

Stefano Benedini nasce a  Milano il 22 maggio 1964 e nel 1975 entra a far parte della scuola di ballo del “Teatro alla  Scala” di Milano dove finisce i suoi studi di danza, diplomandosi nel 1984 .

Dopo aver collaborato con i corpi di ballo di vari teatri italiani, tra i quali “l’ Arena di Verona” e “la Fenice di Venezia”, nel 1986 vince il Concorso ed entra a far parte del corpo di ballo del “Teatro alla Scala”.

È proprio al Teatro alla Scala che realizzerà tutta la sua carriera da ballerino, rivestendo spesso ruoli solistici e da primo ballerino.

Partecipa a produzioni classiche lavorando in tutte le produzione scaligere con grandi coreografi tra i quali Rudolf Nureyev, Roland Petit, John Cranko, Natalia Makarova, Roland Hynd, Patrice Bart, Pierre Lacotte, Ugo Dell’Ara e molti altri….

Lavora anche in produzioni neoclassiche, moderne e contemporanee che lo portano ad incontrare coreografi quali Alvin Ailez, Maurice Bejart, Brigit Culberg, Jirì Killian, Mats Ek, Amedeo Amodio, Mauro Bigonzetti, Massimo Morricone, Kenneth MacMillan ma anche Volpini Massimiliano, Francesco Ventriglia ecc….

Raggiunta l’età pensionabile nel 2010 inizia a dedicarsi all’insegnamento presso varie scuole di danza, principalmente ad “Ormarslab”, “Teatro Oscar”, “Aida”,”Accademia “ a Milano e “il Ramo di Lodi”.

Collabora anche con ballerini professionisti e società sportive di  ginnastica  ritmica.

.

.

  Elena LOBETTI BODONI

Studia nella scuola di danza di Sara Acquarone, dopo aver conseguito il diploma della Royal Academy of Dance London, lavora nella"Compagnia di Torino" diretta da S. Acquarone. Si perfeziona, presso l'Accademia di danza "John Crancko Schule" di Stoccarda. Danza nella compagnia (jazz) di Lione “Pepper Ballet” diretta da Alain Astié, cura la traduzione in italiano del suo testo “Sbarra a terra”.

Collabora con la compagnia "Balletto dell'Esperia" diretta da Paolo Mohovich. Danza per sei anni con la compagnia di Bergamo "Materiali resistenti Dance Factory" diretta da Ivan Manzoni nello spettacolo "WATERWALL" ospitato nei più prestigiosi teatri italiani (Sistina, Smeraldo, Bellini, Nuovo, ecc.) e nel mondo (Parigi, Londra, Glasgow, Bogotà, Gerusalemme, Montreal, Cina, Messico) e successivamente è assistente alle coreografie. E’ danzatrice, nell'opera musicale teatrale "Francesco un uomo un santo" con Angelo Branduardi. E’ laureata in Lettere e Storia all'Università di Torino.

Da diversi anni affianca al lavoro di coreografa-danzatrice quello di insegnante, è direttrice artistica e coreografa del Gruppo Danza Torino EXPRIMITI con il quale ha realizzato le produzioni “Blu” andate in scena nel 2011 e 2012 ed “Intransito” nel 2013.

Nel 2013 è maître, durante il tour in Italia, per la compagnia di danza contemporanea Wayne McGregor. Già maître de ballet del "Balletto di Milano", attualmente è maître del "Balletto del Sud".

.

.

.